Gli Operativi di ASTRE Italia si incontrano a Napoli per il meeting annuale

Sabato 5 novembre, a Napoli, si è svolto un evento di grande importanza strategica per la Rete ASTRE Italia: l’annuale meeting degli Operativi. L’incontro, che ha coinvolto 120 partecipanti, quest’anno è stato esteso per la prima volta anche ai collaboratori dei settori Acquisti e Controllo di gestione.

Il meeting rappresenta un’occasione cruciale dedicata alla formazione e soprattutto alla condivisione di strumenti e progetti della struttura. I lavori sono stati articolati attraverso tre Atelier in cui hanno trovato spazio tematiche decisive per la Rete attraverso presentazioni di best practice e relazioni su metodi e processi. Gli argomenti selezionati per i laboratori hanno suscitato grande attenzione e interesse dei partecipanti.

Il primo Atelier è stato dedicato al reparto Controllo di gestione: nel corso dei lavori è stata annunciata l’istituzione del Sic Italia, un’area specifica rivolta ai soci italiani all’interno della quale è possibile reperire documenti e informazioni utili inerenti alla Rete.
Nel secondo Atelier, con focus sul settore Acquisti, si sono svolti diversi interventi dei fornitori particolarmente dinamici e coinvolgenti.
Durante l’Atelier degli Operativi sono state presentate relazioni sul palet system, sulle attività di ASTRE Plus e su ASTRE Commercial, ovvero la sezione della casa madre francese focalizzata su tender e attività commerciali. Infine, nell’ultima parte dei lavori del laboratorio l’attenzione si è spostata sulla gestione di ASTRE Italia con la presentazione dei progetti in corso e dei risultati raggiunti dalla Regione.

Al meeting sono intervenuti anche rappresentanti delle Regioni Spagna e Francia: delegati della spagnola Trains Pais hanno partecipato ai laboratori degli Operativi. Presenti anche i responsabili del Controllo di gestione e un rappresentante del Palet System di ASTRE France.

Il presidente di ASTRE Italia, Giuseppe Curcio, ha espresso grande soddisfazione per l’esito del meeting: “Il passaggio del numero di partecipanti da 80 a 120 rispetto alla scorsa edizione conferma l’interesse verso le iniziative della struttura e le dinamiche che ne contraddistinguono l’operatività. Quest’anno la giornata di lavori si è arricchita con l’Atelier dedicato ai protocolli Acquisti e con quello per il Controllo di gestione. Un ampliamento necessario per consolidare l’approccio che caratterizza ASTRE, basato sulla fiducia reciproca e sul concetto di condivisione di best practice per una solida aggregazione”.

“Inoltre, con questa ultima edizione, il meeting ha superato il taglio ‘domestico’ grazie alla presenza di ospiti di altre nazionalità – ha aggiunto il presidente -. Non siamo un’associazione ma un soggetto giuridico che raggruppa operatori logistici e del trasporto, dobbiamo quindi percepirci come un’unica struttura per acquisire capacità politica di sviluppo in ambito europeo. L’intento di consolidare i rapporti tra soci europei e sviluppare la parte network e gestione pallet è quindi indispensabile per arrivare a rappresentare un unico soggetto giuridico operante in tutta Europa”.

“La presenza degli ospiti francesi e spagnoli ha contribuito ad allargare la visione degli italiani; la nostra Regione in ambito europeo si è particolarmente distinta per un solido dinamismo, grazie alla volontà di tutti quelli che ci lavorano. Aspetto, questo, che è stato molto apprezzato in ambito internazionale e che ha portato i delegati spagnoli e francesi a voler toccare con mano le ragioni alla base dello sviluppo della nostra Regione”, ha concluso il presidente.